Programma dietetico personalizzato

Sovrappeso e obesità sono problemi seri e la soluzione è un programma alimentare basato sulle tue necessità. Ritrovare il giusto peso significa ritrovare benessere e salute e riscoprire il piacere di avere un buon rapporto con la propria immagine. Il percorso guidato prevede:

  • raccolta dell’anamnesi alimentare

  • antropometria

  • valutazione della composizione corporea mediante
    impedenziometria
    (massa grassa, massa magra, massa ossea, liquidi
    corporei)

  • formulazione di un programma dietetico
    personalizzato

  • controlli periodici dei risultati raggiunti

Programmi alimentari personalizzati:

  • dimagranti

  • ricostituenti

  • per sportivi

Criolipolisi

In che cosa consiste la metodica?

La criolipolisi è un metodo non chirurgico che attraverso il raffreddamento selettivo delle cellule adipose innesca un processo di auto eliminazione.
Ogni seduta permetti di ottenere una riduzione di circa il 20% degli accumuli adiposi, ma se dopo il trattamento si associa un programma nutrizionale personalizzato i risultati saranno eclatanti.

Può essere eseguita sia in estate sia in inverno

Non sono necessarie iniezioni,non si praticano tagli, non c’è rischio di infezioni.

E’ una metodica sicura, introdotta negli Stati Uniti già dal 2010 e arrivata in Italia nel 2012.

Come si effettua il trattamento e come funziona.

Nella zona da trattare si applica una membrana antifreez sulla quale si poggia il manipolo del macchinario.

PASSO 1: Aspirazione – Grazie ad un potente ed efficace vacuum di cui il manipolo dell’apparecchiatura è dotato, viene aspirata cute, sottocute e tessuto adiposo che vengono sottoposti ad un abbassamento di temperatura (fino a – 4 °C). Perché il vacuum è importante: perché questa aspirazione permette un raffreddamento selettivo del grasso.

PASSO 2 Raffreddamento – Il grasso così raffreddato va incontro ad un raffreddamento che danneggia meccanicamente le cellule adipose che vanno incontro ad una morte selettiva.

PASSO 3: Apoptosi: morte programmata delle cellule. I risultati non si possono vedere immediatamente, perché viene messo in atto un sistema lento e programmato di eliminazione del grasso senza accumuli per il fegato.

La tecnica di attaccare i pannicoli adiposi con la criolipolisi sfrutta il principio della criogenesi e criotermogenesi sulle aree con adipe in eccesso facilitando il metabolismo naturale da parte della fisiologica attività dell’organismo.
I muscoli ed i tessuti limitrofi nel corso del trattamento di criolipolisi non sono coinvolti poichè risultano strutturalmente insensibili alla criogenia.

Il trattamento può essere ripetuto a distanza di almeno 30giorni.

A chi è consigliata?

Alle persone che nonostante dieta o attività fisica non riescono a ridurre l’adiposità localizzata e che non vogliono sottoporsi ad intervento chirurgico.

Indicato sia per uomini sia per donne.

I risultati sono duraturi?
Si, se il paziente mantiene un peso stabile le cellule adipose danneggiate andranno incontro ad apoptosi, quindi non si riformeranno. In caso di aumento del peso corporeo aumenteranno di volume le cellule adipose superstiti.

Mesoterapia

La mesoterapia consiste nell’iniezione intradermica distrettuale di farmaci in piccole dosi. Il vantaggio di questa metodica consiste nell’evitare di assumere i medicinali per via sistemica riducendo gli effetti collaterali e massimizzando l’effetto terapeutico locale

Questo permette di utilizzare una quantità inferiore di farmaco e di prolungarne l’effetto nel tempo, grazie al rilascio graduale dovuto alla componente adiposa del sottocutaneo (circa 7gg).

Lo scopo della terapia è favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso, migliorare tonicità ed elasticità della cute e ridurre gli accumuli adiposi. I farmaci utilizzati, che variano a seconda del tipo di patologia che si desidera trattare, sono rivitallizzanti cutanei, capillaro-protettivi, antinfiammatori, antiedemigeni, ecc. sia appartenenti alla farmacopea ufficiale sia di tipo omeopatico. Non occorre anestesia in quanto la mesoterapia è indolore.

Lipoclasia ultrasonica cavitazionale

La cavitazione è una metodologia che consente di eliminare gli accumuli di tessuto adiposo in maniera indolore e non invasiva, attraverso l’uso degli ultrasuoni. Rappresenta l’alternativa non invasiva della liposuzione, con funzioni quindi di attenuazione e riduzione volumetrica degli accumuli adiposi localizzati. La riduzione di volume della plica adiposa si verifica attraverso gli effetti micromeccanici indotti dal fascio ultrasonico, fra cui anche l’osmosi inversa. Il contenuto adipocitario viene così emulsionato ed eliminato attraverso la via veno-linfatica, seguendo quindi le fisiologiche vie metaboliche (flusso ematico, elaborazione epatica, clearance renale…).

Indicazioni terapeutiche:

  • riduzione volumetrica dell’adiposità localizzata primaria e delle situazioni mista

  • pannicolopatia nei primi stadi degenerativi

  • riduzione di accumuli adiposi secondari

  • trattamento dei lipomi

Carbossiterapia

L’anidride carbonica o CO2 agisce migliorando la microcircolazione e l’ossigenazione tissutale, producendo ringiovanimento cutaneo e levigando la pelle.

La carbossiterapia è una metodica terapeutica che non presenta effetti collaterali ed indicata in molteplici condizioni, accomunate da deficit su base vascolare e di  ipo-ossigenazione tissutale quali:

  • cellulite (PEFS)

  • smagliature

  • adiposità localizzate

  • rughe – pelle asfittica

  • psoriasi

  • alopecia

  • insufficienza venosa

  • fenomeno di Raynaud

Consiste nell’iniezione di anidride carbonica medicale (CO2), somministrata per via sottocutanea, prodotta da un apparecchio autorizzato dal Ministero della Salute che garantisce l’erogazione di gas sterile e controllato.

“come funziona?” L’anidride carbonica è un importante mediatore locale del flusso sanguigno ed un suo aumento a livello tissutale provoca l’apertura degli sfinteri pre-capillari, con conseguente vasodilatazione e aumento del flusso ematico, oltre che un aumento della cessione di ossigeno a livello tissutale. Il risultato è quindi la vasodilatazione di quei minuscoli vasi sottocutanei che in molte patologie sono ormai compromessi (Cellulite, Adiposità, insuff. microcircolo, Raynaud…).

Radiofrequenza

Il meccanismo d’azione prevede l’incremento della temperatura intradermica agendo sulla matrice connettivale con duplice effetto:

  • Direttamente sulle fibre di collagene , ottenendo una retrazione della fibra con conseguente effetto lifting immediato

  • Azione stimolante nei confronti dei fibroblasti deputati alla produzione di nuovo collagene

Le applicazioni sono:

  • Trattamenti anti aging di viso, collo e decolletè

  • Rassodamento tissutale di tutte le aree corporee che necessitano di tale trattamento

  • Cellulite (PEFS)